Scrittura creativa

Libri, saghe e nuovi progetti

Ebbene sì, è arrivato il momento di svelare i miei piani malefici per conquistare il mondo. Più o meno. Di cosa sto parlando? Se mi segui su Instagram, saprai che ultimamente ho tirato le somme del mio lavoro da scrittrice e ho preso alcune decisioni molto importanti per la mia carriera. Mi piace condividere il mio percorso in ogni sfaccettatura, mostrare il risultato e anche come ci sono arrivata. Sono fatta così, non riesco a far vedere solo una facciata, o tutto o niente!

Ho raccontato in questo post alcune cose sul secondo libro della saga di Primordia, che sto scrivendo al momento. Ho svelato quanto sia difficile scrivere un secondo libro, quanto stia combattendo la mia parte perfezionista e quanto sia cambiato il mio modo di vedere le cose da quando il mio libro è online. Mi preoccupavo di tutto, all’inizio, dei giudizi negativi, del numero di letture e di like, di ogni piccola cifra spesa o non spesa nel marketing, e questo mi ha tolto un po’ di gioia, mi ha tolto il piacere di scrivere per me stessa, per provare delle emozioni, per raccontare un pezzettino del mio cuore.

Per fortuna l’ho capito in fretta e ho cambiato rotta, riportando alla mente perché sono qui. Perché scrivo. So bene perché lo faccio, ce l’ho tatuato addosso per non dimenticarlo mai, e nessun giudizio, nessun intoppo, nessuna difficoltà mi farà mai smettere. Mi spiace per coloro a cui i miei libri non vanno proprio giù, ma non si libereranno di me. Se invece stai amando Primordia, be’, è il caso che continui a leggere, perché sto per svelarti alcune notizie succose.

Primordia: saga e novelle

La saga di Primordia è composta da quattro libri. Il primo è uscito l’estate scorsa, nel 2020, e si intitola “Primordia – L’Alleanza”. Young adult, narrato in prima persona, circa 250 pagine e una copertina che amo alla follia. Successivamente, a dicembre 2020, è uscita una novella collegata alla saga, un piccolo prequel della storia principale, 30 pagine ambientate ad Asterya durante il ballo d’inverno. E in effetti si intitola proprio così, “Ballo d’inverno”.

Le prossime uscite? Ho deciso di progettarle nei minimi dettagli già da ora, facendo una stima della mia velocità di scrittura, del tempo richiesto per editing e grafica, per il marketing, i trailer e via dicendo. Ci sono stata sopra diverso tempo, quindi sappi che la cosa è ben pensata.

Il secondo libro della saga uscirà questa estate, intorno a giugno. Sarebbe dovuto uscire in primavera, ma diverse questioni hanno rallentato i lavori, tra cui le difficoltà inaspettate che sto avendo a scriverlo. Citerò all’infinito Caparezza, da oggi in poi, che dice “il secondo album è sempre il più difficile nella carriera di un artista”. Ora ti capisco, so cosa vuoi dire! Ma se questa rivelazione non ti stupisce, aspetta, non ho ancora lanciato la bomba.

Il terzo libro, se seguiamo la tempistica attuale, dovrebbe uscire nell’estate 2022 e invece no! Uscirà in autunno, sempre nel 2021, in piena stagione delle piogge, come piace a me. Previsione ottimistica? Forse, ma quando mi metto in testa una cosa è difficile dissuadermi. Inoltre, da quando ho iniziato a scrivere il secondo non mi sono mai fermata, ho continuato a lavorare non solo sulla prossima uscita ma anche su parecchie altre cose.

Il quarto libro uscirà a fine inverno 2022, intorno a febbraio. Spoiler (ma neanche tanto): ho già le copertine pronte fino all’ultimo libro. Visto? Non mento quando dico che il lavoro che c’è dietro è pazzesco e prima o poi uscirò fuori di testa.

La saga terminerà così? No, mancano le novelle! Ne usciranno almeno altre tre: una in estate, dopo il secondo libro, una in inverno, dopo il terzo, e una in primavera, dopo il quarto. Ricapitolando? Entro il 2022 avrete la saga completa di quattro libri e quattro novelle. Fatemi gli auguri, perché sarà una luuuunga avventura.

E per non farci mancare niente, da maggio inizierò a pubblicare su tutti i social e anche qui sul blog un sacco di grafiche a tema Primordia, compresi banner, gif, brevi video e roba fighissima che sto creando insieme al mio team di folli che vengono da una lunga carriera nei GDR e questo vuol dire solo una cosa: sanno come si fangirla per bene. Vedi che succede a essere una nerd? Finisci per passare le nottate a shippare personaggi con altri personaggi.

Urban fantasy: una nuova sfida

E dopo Primordia? Ho pensato anche a questo! Un po’ di tempo fa, prima di ripubblicare Primordia in una veste tutta nuova, mi sono iscritta a Wattpad per sperimentare un po’. La storia che ho buttato in pasto al pubblico è piaciuta molto e mi ha fatto capire anche un paio di cose importanti: adoro scrivere in prima persona, preferisco l’urban fantasy al fantasy classico, mi piace inserire del romance nelle trame. Un sacco di romance.

Questa scoperta ha cambiato i miei progetti futuri. Dopo la saga di Primordia, che è fantasy classico, mi butterò sull’urban ed è probabile che non lo lascerò per un bel po’. Sai quando senti che una cosa è giusta per te? Ecco, sento che l’urban è la mia strada e ringrazierò sempre Wattpad e tutte le ragazze che mi hanno letta per avermi fatto capire questa cosa fondamentale.

E perché continui a scrivere Primordia?, ti chiederai. Perché Primordia è stato l’inizio, senza questa saga non sarei dove sono, merita di essere raccontata. La terminerò e poi farò il salto. Sarò sincera, non sto nella pelle, è come se stessi lavorando al mio costume da supereroina sapendo già che quando lo indosserò mi starà a pennello. …mi sa che sto guardando troppo Invincible ultimamente.

Streghe e fate all’orizzonte

Credi che il mio futuro nell’urban fantasy sia troppo lontano e non abbia ancora pensato alle possibili trame da buttare giù? Sbagliato! Non solo ho la storia iniziata su Wattpad (che non è più disponibile online), ma ne ho in cantiere anche un’altra. Non sono così psicopatica da aver calcolato quando le scriverò e quando usciranno, ma ci sono vicina.

La prima avrà come protagoniste delle streghe. Penso sarà una duologia, ma non voglio dirti troppo perché ho i punti principali della trama pronti, ma è troppo poco per pensare a un futuro così lontano. Dovrò lavorarci un bel po’ su prima. Il titolo provvisorio è Grimoire, si chiamava così su Wattpad, ma non so se lo manterrò.

La seconda parlerà di fate ed è una cosa che voglio fare da un secolo! Adoro il piccolo popolo, scriverne mi renderà una bimba felice. Non immaginare, però, le fate standard, parliamo sempre di urban fantasy, moderno, abbastanza dark e probabilmente parecchio sboccato. La prima bozza è così, chissà che succederà alla fine. Anche questa l’ho pensata come una duologia e il titolo provvisorio neanche te lo dico perché fa ancora parecchio schifo.

Poi ci sarebbe anche una storia autoconclusiva paranormal romance che mi gira in testa, ma sarebbe troppo chiedermi di più. Non so come, quando e se uscirà, anche se qualcosa ho già scritto. Te l’ho detto che dormo poco e scrivo tanto, sì?

Un riassunto doveroso

Ti ho riempito la testa di nomi e date, mi sembra giusto fare un piccolo riassuntino prima di concludere questo articolo infinito. Con i dovuti cambiamenti che sarà necessario apportare durante il cammino, questo è l’ordine di uscita dei miei prossimi progetti:

  • Primordia, saga principale (libro 2°) | giugno 2021
  • Primordia, novella | settembre 2021
  • Primordia, saga principale (libro 3°) | novembre 2021
  • Primordia, novella | gennaio 2022
  • Primordia, saga principale (libro 4°) | marzo 2022
  • Primordia, novella | giugno 2022

Dopo Primordia:

  • Saga sulle streghe
  • Paranormal romance autoconclusivo
  • Saga sulle fate

Che dici, ti ho dato abbastanza materiale? ♥

Mi chiamo Juls e sono una creativa multipotenziale. Nella vita faccio un sacco di cose: scrivo libri fantasy per ragazzi, aiuto altre menti creative a brillare e, nel tempo che rimane, curo un blog, un podcast, una newsletter, qualche social e un sacco di piante. Amo il mare, l'incenso, le erbe aromatiche, i corvi, la musica rock, il tè al bergamotto e... le cose stregose 🧹🌱🌙

Un commento

  • Saverio

    Sei davvero coraggiosa a darti delle scadenze così strette. Non posso fare a meno di ammirare qualcuno in grado di porsi sfide così ardue e trarne fonte di motivazione. Al tuo posto io mi sentirei schiacciato dalla responsabilità di essermi fissato degli obbiettivi così definiti e cadenzati. Non hai paura di non riuscire a rispettarli o anche solo di cambiare idea su qualcosa?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletterRicevi anche tu le Lettere dal Cottage!

Ogni mese ti invierò esercizi di crescita personale, articoli e podcast per aiutarti a migliorare il tuo mindset e dare una spinta alla tua creatività. Entra nel gruppo e inizia a lavorare per costruire la versione migliore di te!