NaNoPrep 2020 | E così ha inizio

NaNoPrep

Condividi

Adesso voglio una medaglia per aver inserito nel titolo una citazione del Signore degli Anelli, la pretendo! È anche un po’ scaramantica la cosa, visto che, se scrivo, lo devo proprio a Tolkien. Quando cose avrei da raccontarvi sul mio “inizio”, ma non è questo il giorno. Quest’oggi parliamo di NaNoPrep.

Cos’è il NaNoPrep?

Prima di tutto spieghiamo di cosa sto parlando, se no vi perdete. Avete presente il NaNoWriMo che si svolge a novembre? Se la risposta è no, andate a leggere questo post. Se invece sapete già di cosa parlo, dal nome dovreste aver intuito che il NaNoPrep è collegato. NaNoWriMo = National Novel Writing Month. NaNoPrep = preparazione per il NaNoWriMo, cioè tutta la parte di progettazione e schematizzazione del lavoro pre-scrittura. Ora avete capito perché la scorsa settimana ho pubblicato questo articolo sul progettare un romanzo? Stavo guardando avanti!

In pratica, durante il mese di ottobre uno scrittore come me, completamente fuori di testa, passa le giornate a tappezzare muri di foglietti, appunti, pezzi di quaderni e strane creazioni accartocciate, appese ovunque che neanche le decorazioni natalizie. Poi ci sono gli scrittori moderni, quelli che schematizzano al pc, ma io non sono di quel gruppo lì. Se non mi sporco le mani di colore, non sto lavorando. Poi riporto tutto nelle mie bellissime cartelle-archivio, ma solo DOPO aver imbrattato casa di scritte.

Il banner del NaNoWriMo 2020

Su cosa sto lavorando

Com’era prevedibile, sono al lavoro sul secondo libro della saga di Primordia (se non hai letto il primo, guarda qua che robina). Però non sto progettando solo la parte centrale: ho deciso di preparare tutto, fino al punto finale. Non voglio aspettare troppo per pubblicare gli ultimi tre della saga e, visto che siamo ancora impossibilitati a viaggiare come si deve a causa del covid, perché non approfittarne per scrivere a manetta e arrivare fino in fondo? Prendi uno, paghi tre! Quindi, sì, sto lavorando a TUTTA la saga Primordia. Ve l’ho detto che sono fuori di testa.

Al momento sono ferma sulla storia di uno dei personaggi già incontrati nel primo libro, che nel secondo avrà un’importanza vitale per la trama. Devo fare in modo che date ed eventi combacino alla perfezione, altrimenti finirò per avere buchi di trama poco carini. E visto che già le cose sono abbastanza complicate, vorrei evitare di aggiungere altro caos. Ce la posso fare, è rimasto un angolo di muro spoglio, probabilmente lo riempirò entro domattina.

Aggiornamenti

Siccome mi piace non solo scrivere (ma va!), ma anche parlare di ciò che scrivo (mi spiace per voi), quest’anno ho deciso di tenervi aggiornati con diversi post sia durante il NaNoPrep che durante il NaNoWriMo. E aspettatevi anche qualche video YouTube. A proposito, i video sul mio canale nuovo di zecca iniziano questa settimana, se volete iscrivervi ed essere sempre sul pezzo, date un’occhiata qui.

Mercoledì sarà una giornata campale nella progettazione: devo rivedere della roba legata ai cattivoni. Aiuto. Prevedo molti scleri. E tazze di tè. E chiacchierate con il cane, che mi guarderà malissimo perché la sto disturbando mentre dorme.

Iniziamo benissimo, mi dicono. Va be’, ci si legge tra qualche giorno. Torno agli appunti e ai muri. Cia’!

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.