NaNoPrep 2020 | Scrivener del mio cuore

Nanoprep

Condividi

Seconda settimana di NaNoPrep! Il lavoro procede spedito e c’è stata anche una scoperta meravigliosa che mi ha cambiato l’esistenza scrittoria. Così, definizione inventata sul momento. Sto parlando dei programmi di scrittura, anzi di uno in particolare: Scrivener. “Benvenuta”, direte voi, “sono secoli che esiste!” Sì, ma state calmi perché io le cose le scopro con i miei tempi, ecco… Ok, non è vero, ho provato duecento programmi e mi hanno fatto tutti schifo, quindi mi ero rassegnata. Poi, boh, l’altro giorno mi sono detta “proviamone solo un altro” e SCOPERTONA: mi sono innamorata di Scrivener. Gioia e giubilo, ho trovato il programma che fa per me! Chi va piano va sano e blablabla. Ora ve ne parlo.

Programmi di scrittura e dove trovarli

Di programmi di scrittura in Italia si parla poco, ma esistono dall’alba dei tempi. In America li usano tantissimo e, siccome sulla scrittura sono molto più avanti di noi (vi ricordo che hanno le università di scrittura creativa), ho iniziato a spiarli tipo stalker, cercando di carpire le cose migliori e farle mie. Una di queste erano questi benedetti programmi di scrittura.

Ce ne sono di tutti i tipi: leggeri, pesanti, semplici, complicati, colorati e con una grafica che anni ’90 levatevi. Si sa che scrittori e gusto grafico non vanno di pari passo, ho appurato questa cosa nel corso degli anni. Sarà un virus, boh, con le dovute eccezioni. Comunque, per decidere quale poteva fare per me, ho approfittato di tutte le versioni free possibili e immaginabili e dei programmi gratuiti. Uno degli ultimi è stato yWriter6: gratuito, semplice da usare e leggerissimo. Ci sono rimasta su circa due giorni e poi l’ho abbandonato.

Sono passate settimane, poi è iniziato il NaNoPrep, ho ripreso in mano Primordia (la mia saga fantasy) e mi sono trasformata in un cane da tartufo alla ricerca di tutti gli appunti lasciati in giro per quaderni, post-it, note sul telefono, tatuaggi sulla pelle e messaggi cifrati. Sto scrivendo il secondo libro di una saga, il che significa che devo ricordarmi ogni piccolo frammento del primo e della trama completa, altrimenti tiro giù una schifezza. E per ricordarmi tutto dovrei avere una parete intera tappezzata di appunti con decine di nomi di persone e luoghi, creature, protagonisti, amici dei protagonisti, vivi, morti, battaglie, armi, magie e continuate voi perché io non ho un muro vuoto abbastanza grande.

Capite perché mi serviva SUL SERIO un programma di scrittura? Perché quegli aggeggi meravigliosi sono organizzati in modo che con un click tu possa trovare tutto quello che pensi di aver perso e rispondere a tutti i dubbi. Con un click. Seriamente.

Ancora una volta, ho iniziato la ricerca, ma in modo differente. Mi sono piantata sulla sedia e ho guardato circa trecento video tutorial su YouTube. Poi sono andata sulla chat del NaNoWriMo e ho chiesto consiglio. E qui il cerchio si chiude. Visto perché vi dico sempre che partecipare al NaNo aiuta? Perché ci si scambiano consigli, si lavora insieme e si cresce divertendosi.

yWriter6
Il programma yWriter6

Perché Scrivener?

Non riponevo grandi speranze in questo ennesimo programma. Ho persino iniziato a pensare di essere io il problema. Poi sono andata sul sito, ho scaricato la versione trial di 30 giorni e sono rimasta folgorata. Scrivener è esattamente quello di cui ho bisogno. Intuitivo, perfettamente organizzato, con una grafica umana e una leggerezza non indifferente. Fin dal primo istante non ho avuto dubbi: poteva essere il programma della mia vita. Lo uso da una settimana, ormai, e ne sono ancora convinta, quindi direi che ha passato il test alla grande.

Unica pecca? Scrivener è nato per Mac, la versione per Windows è arrivata quando quella per Mac era già alla versione 3. Il che significa che noi poveretti dobbiamo sorbirci un programma vecchio di anni che, però, ha più o meno le stesse funzionalità. L’unico problema è la grafica: i caratteri sono così sgranati nei documenti che usare il programma come editor di testo mi è impossibile. Per cui scrivo con Focus Writer e poi incollo tutto in Scrivener. Alla fine, serve a organizzare lo scritto, non per forza a scriverci live all’interno. Confido che rilasceranno presto la versione 3 anche per Windows. Forza, team di Scrivener, io credo in voi!

Preparerò presto un articolo dedicato a questo programma. Vi spiegherò le funzioni principali e vi racconterò come lo imposto per scrivere i miei romanzi. Potrei registrare persino un video YouTube, forse, chissà. In fondo, se il mio NaNoPrep sta andando così bene è anche merito suo.

Scrivener
Il programma Scrivener su Mac

Regali dal NaNoWriMo, gente!

Ho detto di aver scoperto Scrivener grazie al NaNoWriMo, ma sapete cosa regala questa iniziativa oltre a notizie e informazioni? Sconti! Partecipare al NaNo significa avere di base uno sconto del 20% su diversi programmi di scrittura, mentre vincere il NaNo, arrivando a 50.000 parole scritte entro il mese di novembre, regala uno sconto del 50%.

Scrivener costa di base 53 €, quindi, vincendo il NaNo, sarebbe vostro per soli 26,50 €. E, fidatevi, per un programma così non è niente! Sembra che io vi stia lanciando una marchetta tra capo e collo, ma giuro che non mi paga nessuno per dire queste cose. Non ho affiliazioni (anche se mi piacerebbe) e non ci guadagno altro che la gioia delle persone nello scoprire un aiuto favoloso per la scrittura di romanzi.
Se non credete alla mia parola, potete sempre provare i 30 giorni gratuiti che, tra l’altro, valgono per effettivo utilizzo: se aprite il programma solo due volte a settimana, vi durerà molto più di un mese solare. Sì, lo so, troppe gioie. In questo 2020 non ci siamo più abituati, ma ogni tanto arrivano ancora.

Bene, l’aggiornamento di oggi è finito, è ora che torni alla mia pagina bianca da riempire. Se vi interessano i programmi di scrittura, rimanete in linea perché presto compariranno altri articoli.
Ci si legge presto, cia’!

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.